Italian Albanian Chinese (Simplified) English French German Greek Korean Polish Portuguese Russian Spanish Swedish

Curriculum artistico di Giuseppe Marotta

Giuseppe Marotta

Giuseppe Marotta

Ha compiuto gli studi musicali in clarinetto, percussione e composizione presso il Conservatorio "B. Marcello" di Venezia e si è poi perfezionato in direzione d'orchestra con diploma di merito sotto la autorevole guida di Franco Ferrara all'Accademia Chigiana di Siena e all'Accademia di Santa Cecilia di Roma, vincendo una borsa di studio alle "Vacanze Musicali" di Venezia con la filarmonica di Danzica nel 1977, entrando poi in finale al concorso per giovani direttori della Rai di Torino nel 1979.

Ha insegnato per 20 anni esercitazioni orchestrali presso il Conservatorio "Pollini" di Padova e per svariati corsi di perfezionamento, tra cui segnaliamo quelli della "Fondazione Levi" di Venezia. Tra i riconoscimenti ottenuti figurano tra gli altri i premi "Tiepolo". "Ancona" ed il "Venezianello d'oro"; ha partecipato (invitato in veste di "Special Guest") al "First Annual Meeting of the World Arts Forum".

Tra le sue composizioni eseguite rammentiamo: - "Piano e forte" 1974, prima esecuzione Venezia - "Robot" 1974, p.esec. Vicenza - "Alternative" 1975, p.esec. Biennale di Venezia - "Ispaltung" 1977, p.esec. Roma - "Ceremonial" 1976, p.esec. Vicenza - "El Rey Maldido" 1977, p.esec. Venezia - "Clownerie" 1979, p.esec. Venezia - "Saltuzza" 1979, p.esec. Venezia - "Ah Venegia, Ah Vanesia, Ah Venusia" 1980, p.esec. Venezia (commissionata da "Veneto Teatro" per il "Filò" di A. Zanzotto, dedicata a Milva) Al ruolo di direttore musicale di palcoscenico e assistente del direttore musicale dell'orchestra della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia, (ove ha collaborato per più di 25 anni con i più grandi direttori d'orchestra del mondo, partecipando alla creazione di prestigiose produzioni liriche e sinfoniche e svariate registrazioni discografiche ) ha affiancato un'intensa attività artistica in Italia ed all'estero, partecipando alle stagioni di prestigiose istituzioni liriche e sinfoniche nonché di importanti festival: "Autunno musicale" di Como, "Biennale" di Venezia, "Nuova consonanza" di Roma, "Ater Forum" di Ferrara, "Osor e Dubrovnik" Zagreb concert, "Opera Carnaval a Palais Royal" di Parigi, "Festival di mezza estate" di Tagliacozzo, "Deutsche Theater" di Monaco, "Musica e architettura" dell' Aquila, "Opera prima, Festival di musica contemporanea e del teatro" di Venezia, "Estate Angolana" di Città S.Angelo, "Concorso Viotti" di Vercelli,”Concorso Lirico Ospa “ di Porto Alegre ,"Concorso Mozart" di Sondrio, “ Concorso Tito Gobbi “ di Bassano,"Concorso Corradetti" di Padova.” Concorso Lirico “ Teatro Municipal di Rio. Ha diretto le orchestre da camera: "T. Albinoni" di Venezia, di "Padova e del Veneto", "i cameristi della Fenice",” Orchestra “ Il Divertimento “ di Padova, le orchestre sinfoniche: "Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia", "Orchestra Filarmonica"di Sanremo", la "Filarmonica" di Piacenza, i "Pomeriggi musicali" di Milano, le orchestre sinfoniche "Abruzzese" e "Siciliana", del "Teatro Municipale" di San Paolo del Brasile, la "Filarmonica Nazionale" di Sofia, Orchestra “Opera Narodowa “ di Warsavia, "Orchestra Sinfonica Petrobras di Rio de Janeiro", "Orchestra sinfonica Portughesa di Lisbona ", "Orchestra Filarmonica Ospa" di Porto Alegre nel Rio Grande do Sul, "Orchestra Filarmonica del Sodre" di Montevideo, "Orchestra della Fondazione Teatro Verdi di Trieste", orchestra "Lirico sinfonica" del Teatro La Fenice di Venezia. Makedonska “Opera i Balet “ di Skopje .

Ha diretto inoltre numerose "prime esecuzioni" sia di musica contemporanea che di revisioni del Settecento veneziano. ( si dedica alla riscoperta e divulgazione del repertorio popolare veneto del 17° e 18° sec., sia come trascrittore e revisore, che come direttore) e di musiche da film, anche in trasmissioni radiofoniche e televisive per la Rai, l'Ortf, Zagabria, Lubiana, Capodistria, Globo Television, T.V.E. Brasil, Sodre Uruguay, SKY. Il maestro ha debuttato nella lirica con le "Cantatrici Villane" di V. Fioravanti a Padova - Sondalo - Lecco, "Il mondo della luna" di G.Galuppi a Padova, "Il Maestro di Cappella" di D. Cimarosa a Pescara - Ortona - L'Aquila, "La cambiale di matrimonio" di G.Rossini a Padova, "Madama Butterfly" di G. Puccini al Teatro Ponchielli di Cremona e al Teatro Verdi di Padova, "Traviata" di G. Verdi a Brescia e al Teatro Nazionale di Warsavia, "Teresina" di R. Hazon a Sondalo, "Bohéme" di G. Puccini al Teatro la Fenice di Venezia, Sociale di Rovigo, Astra di Bassano, Verdi di Padova, "Le nozze di Figaro" di W.A. Mozart e "Otello" di G. Verdi al Palafenice di Venezia, "Les Pecheurs de perles" di G.Bizet, al "Teatro Nuovo Giovanni da Udine", per una produzione della Fondazione Teatro Verdi di Trieste, sostituendo in extremis il Maestro F.Chaslin, con ottimo risultato peraltro recensito sul "Giornale della musica online" con lusinghieri apprezzamenti a firma G.Cerasoli. “ La forza del destino “ di G.Verdi al Teatro Nazionale di Skopie .

In varie occasioni la critica specializzata si è così espressa: "...mano autorevole... totale comunicativa... personale impronta di giovanile ardore e bruciante passionalità... ha sostenuto i fili del dramma… concertatore dotato, si è imposto per sicurezza, tecnica e appropriato calore interpretativo… il movimento del maestro è sempre subordinato al concetto musicale, gli attacchi precisissimi ai gruppi orchestrali e ai solisti e la bellezza del fraseggio hanno suscitato l'entusiasmo dell'orchestra di Sofia… la sinfonia "Incompiuta" di Schubert era interpretata con tale ricchezza di sfumature dinamiche, con una finezza di fraseggio e culmini drammatici tali, da essere percepita diversamente dalla consuetudine, quasi da far ignorare la parola "incompiuta"… il maestro ci ha rammentato qualcosa che sappiamo bene, ma spesso dimentichiamo: il mondo ha bisogno di amore e la musica e i direttori come Marotta servono a ricordarcelo… ". La sua direzione di Madama Butterfly di Puccini ove ha riscosso un ottimo successo personale è stata menzionata con lusinghieri apprezzamenti anche sulla rivista musicale europea OPERA a firma di R.Mori, noto critico musicale.

Tra i suoi ultimi impegni artistici segnaliamo: la direzione dell'Orchestra del Sodre di Montevideo nel "Gala Lirico: Una Esperanza Para la Vida" e dell'Orchestra del Friuli Venezia Giulia di Udine nel programma "Una Notte nei Giardini di Spagna", il concerto all'auditorium Belem radiotrasmesso con l'Orchestra del Teatro San Carlo di Lisbona, concerti con l'Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia nel Salone dei Concerti del Conservatorio Benedetto Marcello, i concerti nell'Orchestra di Padova e del Veneto a Padova e Milano con la partecipazione del celeberrimo compositore e organista Jean Guillou , il concerto di inaugurazione del centro congressi dell'Hotel Hilton di Venezia con l'Orchestra Sinfonica del Teatro La Fenice,Il debutto assai positivo nel celebre titolo Verdiano “ La forza del destino “ a Skopie,Concerto di Capodanno 2011 al Teatro Verdi di Trieste ove ha diretto altresì la celeberrima Ouverture Solenne 1812 di Tsckaikovsky nella suggestiva edizione originale per Coro e orchestra,Concerto nella cattedrale di S. Eustace a Parigi con J.Guillou,e vari altri Concerti Sinfonici,Galà e produzioni operistiche nel quadro di una intensa attività internazionale.

Accesso Utenti

Menu Utente

UA-132134-13